Sei in » Politica
10/04/2017 | 14:43

Il governatore Emiliano ha lasciato l'ospedale di Foggia questa mattina, dopo l'infortunio al tendine d'Achille. 'Adesso ci rimettiamo subito al lavoro, ma senza caricare sul tendine operato', ha spiegato il candidato alle primarie del Pd.


Michele Emiliano


Dalla Puglia. Dopo l’ormai celebre “balletto” improvvisato durante una manifestazione, che gli è costato la rottura del tendine d’Achille, il governatore Emiliano lascia l’ospedale di Foggia dove ha trascorso gli ultimi giorni in convalescenza.
 
Il Presidente che ha dovuto rallentare la sua corsa per le primarie del Partito Democratico, potrà rimettersi in cammino e riprendere la sua campagna elettorale; il peggio, infatti, sembrerebbe essere passato: il Governatore ha subito un intervento presso l’ospedale di Foggia, senza aver tuttavia mai mostrato, in questi giorni, segni di stanchezza o cedimento.
 
Lasciando il nosocomio ha dichiarato: “Ringrazio i sanitari che mi hanno preso in cura, i tanti cittadini che sono venuti a trovarmi in ospedale e tutti coloro che mi hanno inviato gli auguri di pronta guarigione. Adesso ci rimettiamo subito al lavoro. Ma senza caricare sul tendine operato”.
 
Resta viva, nonostante tutto, la speranza che l’appuntamento con le primarie, fissato per il 31 aprile, possa slittare e consentirgli di recuperare lo svantaggio causato dallo stop forzato. Nei giorni scorsi, l’ipotesi di slittamento era stata avanzata da una precisa richiesta del guardasigilli Orlando, una mano tesa verso l’avversario per dare dimostrazione di fairplay; proposta che è andata meno a genio all’ex premier Renzi, il quale ha fatto pervenire il suo parere contrario.
 
Rito abbreviato quindi per le il Congresso del Partito, stesso dicasi per le primarie, una bel problema per il Governatore della Puglia soprattutto se si pensa che ha da recuperare, contro l’ex Segretario,  un gap importante.
 
Può darsi, però, che il suo essere stato così “social” anche nei giorni di convalescenza gli abbia fruttato un po’ di consensi: il videomessaggio registrato dal letto dell’ospedale per annunciare lo stabilizzarsi delle sue condizioni di salute prima, l’iniziativa di redigere il discorso da presentare alla direzione del Pd con l’ausilio dei cittadini  poi, potrebbe averlo riportato tra i favori della gente che, in effetti, ha espresso per lui grande vicinanza e solidarietà. 




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |