Sei in » Economia
09/08/2017 | 08:33

EGO International Group è una società che si occupa di offrire alle aziende servizi per l'espansione all'estero e capace di elaborare importanti strategie con buyer esteri e di programmare una strategia di lungo respiro.


Con Ego International Group possibilità per aziende pugliesi di aprirsi al mercato estero


Dalla Puglia. Portare le aziende ad un percorso di internazionalizzazione verso oriente rappresenta l’obiettivo primario di molti degli imprenditori pugliesi. La strada in questa direzione è spesso tortuosa e non basta avere un buon prodotto o un’impresa avviata e in attivo per riuscire in quella che ad oggi appare come una vera soluzione per risolvere le problematiche interne di calo della domanda. Questo perché dopo la crisi finanziaria degli ultimi anni sono stati molteplici e variegati i cambiamenti all’interno del mondo dell’economia mondiale. Situazioni che hanno permesso di riscrivere quelli che sono i dettami del commercio e degli scambi con il mercato estero anche a causa dell’affacciarsi sulla scena di nuovi attori, come i colossi asiatici. Le opportunità valide esistono e secondo EGO International Group, società che si occupa di offrire alle aziende dei servizi mirati volti all’espansione del proprio business all’estero, chi vuole allargare i propri orizzonti per vendere all’estero deve essere preparato ed informato nei minimi dettagli su quello che è il quadro socio-economico globale.
  
Rimanere costantemente aggiornati su quelle che sono le novità internazionali in campo legale e fiscale, ma anche commerciale e legislativo per sfruttare al meglio le occasioni poste in essere dai diversi stati e delle difficoltà che si incontrano in questo lungo e difficile processo è infatti il primo step di fondamentale importanza per costruire la strada verso il successo. Nell’ultimo periodo la Puglia si è mostrata come un vero volano economico per tutta la fascia del Mezzogiorno e per l’intera penisola, sia con il settore agroalimentare che rimane sempre ai vertici internazionali, che con l’apparato manifatturiero in rilancio sui mercati mondiali. Gli esperti di EGOInternational Group, capace nel suo settore di elaborare importanti strategie di penetrazione con buyer esteri e  ricordano come sia importante elaborare una strategia di lungo respiro che consenta di instaurare dei rapporti con dei partner come quelli orientali con una cultura profondamente diversa dalla nostra. Ecco perché l’affiancamento culturale e commerciale di società come EGOInternational Group diviene sempre più importante per evitare di compiere degli errori o passi falsi che spesso possono essere deleteri.
  
È sempre più importante far incontrare le richieste e le esigenze dei committenti internazionali con quelle che sono le offerte delle imprese pugliesi, sfruttando gli uffici esteri di outsourcing in grado di capire quali sono le principali tendenze del mercato per dar vita ad una crescita dinamica e ben strutturata. L’acquisizione di nuove fette di mercato all’interno di quell’enorme universo economico che è, per esempio la Cina, mercato di riferimento nell’area asiatica per la sua crescita a due cifre, rappresenta uno dei principali obiettivi del settore alimentare e agricolo della regione, soprattutto perché in quella terra è forte e vivo l’interesse per il mondo del Made in Italy, ma soprattutto per il vino e l’olio della Puglia, gli stessi prodotti che nei decenni precedenti hanno conquistato il mondo del Nord Europa.
  
Le soluzioni più profittevoli secondo EGOInternational Group sono quelle di investire nei processi di internazionalizzazione capaci di aumentare le possibilità di vendita all’estero, sicuramente la via giusta per creare una linea di comunicazione con uno dei mercati dominanti ed in costante crescita sull’intera scala mondiale. Un’opportunità che in questo momento storico si rivela determinante, agevolata sicuramente da quelli che sono i continui scambi sia culturali che di risorse umane. Lo scorso anno la regione Puglia ha superato la soglia dei 750 milioni di Euro per quel concerne il reparto agroalimentare, avvantaggiato dalla presenza di  ben 251 prodotti regionali inseriti nel patrimonio culturale nazionale, una vera e propria vetrina per il mercato asiatico. Gli esperti di EGOInternationalGroup vedono quindi nell’internazionalizzazione un’operazione possibile solo grazie a scelte accurate e corrette, indirizzate alla cura del prodotto, allo sviluppo delle capacità produttive dell’impresa e alla ricerca e preparazione delle risorse umane dotate di ottime capacità linguistiche e relazionali in grado di rendere l’impresa competitiva a livello nazionale ed extra.
  
La Puglia, come l’intero territorio italiano, devono vedere nella vendita all’estero non un’ancora di salvezza, ma una concreta e reale opportunità per esportare il nostro know-how e le nostre migliori produzioni con la necessaria competenza e professionalità che vanno costruite nel lungo periodo con un investimento costante nel tempo. Solo così, infatti, si potranno cogliere le opportunità provenienti dall’oriente e che ogni giorno di più diventano predominanti nel mercato internazionale.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |